| MASTERCLASS SUL RACCONTO FOTOGRAFICO
638
single,single-portfolio_page,postid-638,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive

MASTERCLASS SUL RACCONTO FOTOGRAFICO

Corsi di fotografia

MASTERCLASS 

SUL RACCONTO FOTOGRAFICO

 

Vuoi raccontare storie attraverso la fotografia? Creare immagini di forte impatto visivo, unite insieme secondo criteri di coerenza stilistica, per un efficace racconto fotografico? Partecipando alla Masterclass potrai farlo. Un team di esperti, un fotografo professionista, un direttore artistico e una critica e storica dell’arte, ti fornirà gli strumenti necessari per affrontare le fasi del racconto fotografico: quali la scelta del tema, la costruzione dello Storyboard, la definizione del proprio stile, il linguaggio fotografico, la tecnica, l’editing, la stampa. Nella parte finale della Masterclass parteciperai alla realizzazione di una mostra realizzata con le immagini prodotte e seguirai tutte le fasi, dall’allestimento alla comunicazione dell’evento sino al momento della sua inaugurazione presso una galleria d’arte nel cuore del centro storico.

 

A chi si rivolge:

La Masterclass si rivolge a tutti coloro che abbiano gia una preparazione in ambito fotografico, professionisti e amatori, che vogliano acquisire gli strumenti per accrescere la propria capacità espressiva e narrativa.

Durata:

9 incontri più mostra finale.

 

Programma:

  • I incontro (2 ore): Storia della fotografia. (Fiorella Fiore – Critica e storica dell’arte)
  • II incontro (2 ore): Il racconto, il portfolio, lo stile. (Angelo Bianco – Direttore artistico)
  • III incontro (2 ore): Presentazione delle storie che si intendono realizzare, individuazione del tema, realizzazione Storyboard, consigli sulla tecnica e sulla modalità di esecuzione delle foto che costituiranno il racconto. (Gerardo Fornataro – Fotografo) – I PARTE
  • IV incontro (2 ore): Presentazione delle storie che si intendono realizzare, individuazione del tema, realizzazione Storyboard, consigli sulla tecnica e sulla modalità di esecuzione delle foto che costituiranno il racconto. (Gerardo Fornataro – Fotografo) – II PARTE
  • V incontro (2 ore): Analisi delle immagini prodotte (realizzate durante le giornate che precedono l’incontro in aula), selezione e editing. (Gerardo Fornataro – Fotografo)*
  • VI incontro (2 ore): Analisi delle immagini prodotte (realizzate durante le giornate che precedono l’incontro in aula), selezione e editing. (Gerardo Fornataro – Fotografo )*
  • VII incontro (2 ore): Analisi delle immagini prodotte (realizzate durante le giornate che precedono l’incontro in aula). selezione e editing. (Gerardo Fornataro – Fotografo )*
  • VIII incontro (3 ore): Scelta delle foto che costituiranno il racconto e che saranno esposte durante la mostra. Pianificazione allestimento. (Angelo Bianco – Direttore artistico e Gerardo Fornataro – Fotografo)
  • IX incontro (2 ore): Allestimento mostra.
  • Mostra finale.

*N.B. Ogni partecipante dovrà realizzare le foto che costituiranno la storia durante i giorni precedenti gli incontri V, VI, VII, seguendo lo storyboard e le indicazioni concordate in aula. Durante gli incontri si analizzeranno le immagini prodotte e dopo la selezione delle foto più significative si passerà alla fase di editing mediante Adobe Lightroom.

Attrezzatura necessaria:

E’ necessario possedere una propria macchina fotografica, un computer portatile (con installato Adobe Lightroom) utile per visionare ed editare i propri lavori. Verrà messo a disposizione materiale didattico complementare.

 

Calendario incontri:

martedi 13 febbraio 2018 ore 19:30/21:30

mercoledi 21 febbraio 2018 ore 19:30

martedi 27 febbraio 2018 ore 19:30/21:30

mercoledi 28 febbraio 2018 ore 19:30/21:30

mercoledi 14 marzo 2018 ore 19:30/21:30

mercoledi 28 marzo 2018 ore 19:30/21:30

mercoledi 11 aprile 2018 ore 19:30/21:30

sabato 21 aprile 2018 ore 10:00/13:00

martedi 24 aprile 2018 ore 19:30/21:30


Quota di partecipazione:

La quota di partecipazione è di 300 euro
La quota comprende le lezioni e i costi relativi all’allestimento della mostra finale (stampe, cornici, ecc).

 

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si effettua fornendo i propri dati (nome, cognome, telefono e email) compilando il form contatti presente in questa pagina o scrivendo a info@sassiphoto.com e versando un acconto di 100 euro. L’intera quota di partecipazione dovrà essere versata il giorno di inizio della Masterclass.

Dove

Le lezioni e la mostra finale si terranno presso Art Gallery Fornataro Studio in via delle Beccherie, 43 – Matera


Docenti

Gerardo Fornataro – Fotografo

ritratto gerardo fornataro1

Nasce a Matera. Si diploma in Fotografia presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Arti Visive di Padova nel 2004.

Ha partecipato a importanti mostre di arte contemporanea e ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti in ambito internazionale. Nel 2006 vince il premio Pagine Bianche d’Autore per la Basilicata. Nel 2008 riceve una menzione d’onore al Prix de la photographie di Parigi. Nel 2009 due menzioni d’onore all’International Photography Awards di Los Angeles. Nello stesso anno una sua foto è inserita nella pubblicazione “Young Blood”, annuale dei talenti italiani premiati nel mondo. Nel 2010 fonda il suo studio di fotografia in Matera. Nel 2011 partecipa alla 54° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. Nel 2013 è invitato a partecipare al progetto INDEX promosso dalla fondazione SouthHeritage per l’arte contemporanea. Nello stesso anno riceve un’altra menzione d’onore all’International Photography Awards di Los Angeles per una foto appartenente al suo nuovo progetto fotografico dal titolo “Oceano Mare”. Dal 2015 si dedica alla formazione in ambito fotografico tenendo corsi e workshop. Nel 2016 documenta per Rai com, “Screenings” appuntamento annuale dedicato alla presentazione, ai buyers Internazionali, delle ultime novità Rai. Nel 2017 fonda SASSI PHOTO ACADEMY con lo scopo di divulgare la cultura fotografica. Nello stesso anno documenta per Rai Com, l’evento Hub Art.

Fiorella Fiore – Critica e storica dell’arte

Foto ritratto fiorella1

Sono nata a Potenza nel 1982, dove nel 2001 ho conseguito la maturità classica, cui è seguita nel 2004 la Laurea in Storia e Tutela dei Beni Artistici presso l’Università degli Studi di Firenze, con la tesi in Restauro “Conservare e gestire la fotografia antica e moderna: temi e problemi”. Sempre nello stesso ateneo ho conseguito la Laurea Specialistica in Storia dell’Arte, con una tesi in Storia dell’Arte contemporanea sul pittore Pedro Cano, “Pedro Cano. Tappe di una geografia affettiva. 1969-2005”. Ho perfezionato poi la mia formazione nel 2009 con il “Corso per Curatori” con il critico Ludovico Pratesi e nel 2010 con il corso per “Operatori in emergenza per la protezione dei Beni culturali. Formazione ed intervento sul campo” presso l’Università degli Studi della Basilicata. Dal 2007 mi occupo di curatela e di critica; la mia ricerca è focalizzata sulle dinamiche artistiche della Basilicata, dove ho scelto di rientrare dopo gli studi, collaborando, però, anche con diverse realtà fuori regione e a progetti di respiro internazionale. Sono cofondatrice dell’Associazione Liberascienza (www.liberascienza.it) e da gennaio 2017 sono Rappresentante regionale per la Basilicata del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (www.unescogiovani.it). Da aprile 2015 sono amministratrice della Rebis Arte srls (www.rebisarte.it).

Angelo Bianco – Direttore Artistico Fondazione SouthHeritage per l’arte contemporanea

foto ritratto Angelo1

La Fondazione SoutHeritage per l’arte contemporanea è istituita nel 2003 come espressione di una filosofia imprenditoriale
che considera la valorizzazione della creatività contemporanea e del presente avanzato un requisito necessario per il pieno
assolvimento della funzione sociale dell’impresa, al proprio interno e verso il contesto di riferimento.
Con questi presupposti la Società Agraria Bgreen ha costituito la Fondazione SoutHeritage, ente che opera come soggetto
indipendente e senza scopo di lucro attraverso un format di “fondazione espansa”, un’operazione inedita in termini di
apparato espositivo in un momento storico in cui è ampio il dibattito sui luoghi dedicati all’arte del presente, intesi
sempre più come spazi di progettazione e di sperimentazione piuttosto che semplici contenitori.
In questo contesto la Fondazione SoutHeritage recuperando l’importanza dell’eredità storica del territorio, allestisce i vari progetti
culturali presso luoghi storici e simbolici della città di Matera (sito dei celebri Rioni Sassi patrimonio UNESCO) e della regione Basilicata,
contribuendo così alla vivificazione della memoria storico-architettonica del territorio naturale e antropizzato, che diviene fonte
d’ispirazione per gli artisti contemporanei chiamati ad intervenire nei vari contesti.
Su queste linee la fondazione (premiata nel 2005 con il Premio Guggenheim Impresa&Cultura), lavora in modo sinergico con varie
istituzioni pubbliche e private, accademie, università, per diffondere l’arte e la cultura contemporanea non solo presso un pubblico
d’appassionati, ma anche chi all’arte deve ancora avvicinarsi (missione perseguita oltre che con i propri programmi anche con l’ingresso
gratuito a tutte le iniziative accompagnate da progetti educativi).
La Fondazione opera nel settore della promozione dell’arte e della cultura contemporanea operando attraverso una snella struttura
organizzativa che raccoglie il contributo di critici, curatori, collezionisti, artisti, intellettuali e soggetti che lavorano nel settore della
promozione dell’arte, proponendosi come centro di ricerca e produzione di tendenze e tematiche inedite e anticipative.
Grazie alle sue attività: mostre, seminari, pubblicazioni, che offrono risalto ad artisti che rappresentano posizioni contemporanee importanti,
SoutHeritage è oggi l’unica fondazione d’impresa del sud Italia, nonché realtà censita dal Ministero dello Sviluppo Economico
nello studio “Design e nuove tecnologie per lo sviluppo economico dei beni culturali” promossa dalla Fondazione Valore Italia,
e ente inserito nella short list I luoghi del Contemporaneo in Italia, curata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali
e dalla PaBAAC Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee.
Dal 2004 la Fondazione ha promosso mostre e progetti culturali che hanno incluso artisti quali: Mario Airò , Carl Andre, art&language,
John Baldessari, Gianfranco Baruchello, Joseph Beuys, John Bock, Monica Bonvicini, Marcel Broodthaers, Stanley Brouwn,Sophie Calle,
Nicola Carrino, Jota Castro, Maurizio Cattelan, Sandro Chia, Claude Closky, Mat Collishaw, Peter Downsbrough, Jimmie Durham,
Robert Filliou, Fischli & Weiss, Dora Garcia, Piero Gilardi, Douglas Gordon, Dan Graham, Gary Hill, Thomas Hirschhorn, Jenny Holzer,
Barbara Kruger, Charles Lim, Urs Luthi, Mathieu Mercier, Marisa Merz, Carstern Nicolai, Antonio Paradiso, Philippe Parreno, Steven Parrino,
Raymond Pettibon, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini, Ed Ruscha , Anri Sala, Hans Schabus, Mauro Staccioli, Padraig Timoney, Sergio Vega,
Xavier Veilhan, Lawrence Weiner, Erwin Wurm, Sislej Xhafa, …